Dal veleno di una vespa brasiliana scoperta una possibile cura contro i tumori.

Il potente veleno della Polybia paulista, contiene una tossina con la quale è possibile trovare una cura contro i tumori.

Una vespa molto aggressiva che vive in Brasile, la Polybia paulista il cui veleno contiene una tossina chiamata Mp1 in grado di attaccare esclusivamente le cellule tumorali e il loro codice genetico e non quelle sane.

Dal veleno di una vespa brasiliana scoperta una possibile cura contro i tumori.

La grande scoperta è stata pubblicata sulla rivista specializzata Biophysical Journal, grazie alla ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di San Paolo del Brasile e dall’Ateneo di Leeds.

Paul Beales, uno degli autori della ricerca ha dichiarato: “Una terapia anti-tumorale che attacchi i lipidi della membrana cellulare potrebbe condurre a un’intera classe, del tutto inedita, di farmaci anticancro. La nostra scoperta potrebbe servire a generare nuove terapie combinate, in cui sostanze differenti potranno essere adoperate in modo simultaneo per la distruzione di varie parti delle cellule malate in maniera contemporanea”.

Grazie agli studi condotti si potrà arrivare ad una possibile cura contro i tumori, le sperimentazioni realizzate hanno portato a delle scoperte sensazionali.

Nella sperimentazione effettuata sui topi si è potuto vedere come la tossina Mp1 riesca a colpire selettivamente le cellule tumorali facendogli perdere le molecole vitali. Questa tossina riesce a legarsi ed interagire con le molecole grasse distribuite sulla superficie delle cellule cancerose, riuscendo a creare grossi buchi da cui fuoriescono le molecole principali della cellula.

Il The Guardian ha scritto in merito:
New research has now revealed the secret of the venom toxin, known as MP1. Scientists found that it blows gaping holes in the protective membranes surrounding tumour cells by interacting with fatty molecules called lipids. Dr Paul Beales, a researcher from Leeds University, said: “Cancer therapies that attack the lipid composition of the cell membrane would be an entirely new class of anti-cancer drugs. This could be useful in developing new [cancer] combination therapies.”

Prima di arrivare ad una possibile cura contro i tumori occorrono altre sperimentazioni e studi.

Categories: Articoli sulla Salute

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*