Pesticidi, effetti disastrosi sia sull’ecosistema che sulla nostra salute.

Pesticidi, effetti disastrosi. E’ il momento di cambiare approccio.

Secondo il report di Greenpeace, il 60% dei prodotti autorizzati dall’UE supera i limiti di tossicità con effetti disastrosi sia sull’ecosistema che sulla nostra salute.

Pesticidi, effetti disastrosi sia sull’ecosistema che sulla nostra salute.

I pesticidi fanno male. Un quarto dei 471 approvati dall’Europa rovina il suolo e l’acqua. Il 79% sono tossici per gli organismi acquatici. È quanto emerge da un rapporto di Greenpeace sull’uso di pesticidi chimici. Gli insetti continuano a diminuire drasticamente ma il 70% delle principali colture, come mele e colza, dipende dalla loro attività d’impollinazione. E molto spesso i loro effetti a lungo termine non sono adeguatamente valutati.

Gli insetti continuano a diminuire, prime fra tutte le api, le farfalle e altre specie.

Gli effetti a lungo raggio
Le conseguenze di questi prodotti non si riflettono solo nell’ambiente circostante ma anche a lungo raggio. Ne è un esempio il DDT riscontrato negli orsi polari. La loro diffusione avviene anche attraverso l’aria e la pioggia. In base a uno studio effettuato su 28 paesi Ue, è emerso che in dieci stati il 50% dei pesticidi si diffonde attraverso l’acqua piovana. Dal suolo penetrano in profondità fino a raggiungere i ruscelli, i fiumi, il mare e gli oceani. Il 60% dei pesticidi autorizzati dall’UE supera più di un limite di tossicità, l’1% oltrepassa ben sei soglie, il 5% cinque e un 5% quattro.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*